SportExpo. Alma Rugby Tots.
di Giacomo Mozzo.
foto di Emanuele Bertoldi.

C’è una grande allegria, allo stand di Alma Rugby Tots di Sport Expo. Un’energia ed un entusiasmo veicolati dai bravissimi istruttori presenti, che coinvolgono e rapiscono pure i genitori che assistono ai giochi dei loro piccoli.
Abbiamo il piacere di parlare di questa splendida attività con Andrea Zanetti, responsabile di Alma Rugby Tots per Verona.
<< Alma Rugby Tots è un programma che nasce in Inghilterra circa 15 anni fa, quando un certo Max Webb, genitore appassionato di rugby, non trovando nessun corso di rugby pre-scolare per i suoi tre bambini, decide di mettersi in proprio e di coinvolgere i suoi bimbi (e molti altri…) nel rugby.>>

È l’inizio di un percorso straordinario, in crescita esponenziale. Il percorso di un rugby accessibile, divertente, educativo, quello di Rugby Tots.
<< A Verona, Rugby Tots esiste da 6 anni. Siamo presenti in tutta la provincia, da Zevio a Rivoli, da Isola della Scala al centro città. Si pratica in strutture sia pubbliche che private, in orari curricolari ed extra-curricolari nelle scuole. È un programma destinato ai bambini dai 2 ai 7 anni, divisi in tre fasce d’età: piccolissimi, medi e grandi. Ovviamente, non è nostro interesse sfornare piccoli campioni, non facciamo agonismo o quant’altro; cerchiamo semplicemente che i bambini imparino a relazionarsi, innanzitutto tra di loro, condividendo giochi e oggetti. Poi, lungo il loro processo di crescita, cerchiamo di creare delle abilità. Gli allenamenti sono divisi nelle cosiddette “cinque fasi”: dai giochi di attenzione a quelli dedicati alla parte superiore del corpo, da quelli di coordinazione oculo-manuale a percorsi con differenti difficoltà, a seconda del percorso intrapreso dal bambino, per finire con il gioco libero, che non significa che possono fare quello che vogliono loro, ma sempre seguendo delle regole dettate dagli istruttori. Il nostro lavoro si fonda sul rugby, passando ogni aspetto del nostro gioco come se fosse una fiaba, coinvolgendo anche così il bambino, anche da un punto di vista immaginario.>>

Un percorso in cui l’educazione e il rispetto sono sempre in cima alla lista delle priorità: << Noi vogliamo tenere fuori le critiche ai bambini, le troppe aspettative su di loro da parte dei genitori. Vogliamo creare, insomma, un ambiente sano e positivo. Un ambiente che, riassumendo, se fosse un’emoticon, sarebbe un grande, bellissimo cuore.>>

Il livello di apprezzamento per Alma Rugby Tots non è difficile da desumere: << Abbiamo feedback positivi da parte di tutte le famiglie. Siamo anche riusciti a recuperare, post-lockdown, tutte le lezioni di cui i bambini non avevano potuto usufruire durante l’anno, organizzando anche delle lezioni online da casa con l’utilizzo di oggetti di uso comune, dalle bottiglie d’acqua ai rotoli di carta igienica. La crescita del progetto è stata esponenziale, noi lavoriamo ormai quasi esclusivamente con il passaparola. Dai 70 bambini del primo anno ai 400 e oltre dell’ultimo anno, seguiti da 12 ragazzi. Davvero una grande soddisfazione.>>
Un apprezzamento che passa, per forza di cose, pure da Sport Expo: <<Qui abbiamo sempre avuto una bellissima risposta, alcuni bambini che sono venuti ieri sono assolutamente voluti tornare oggi. Questo è un bel riconoscimento per il nostro lavoro e per la passione che ci mettiamo e il coinvolgimento che comunicano i nostri istruttori.>>
Un’ultima curiosità è legata alla figura del genitore di un bambino che pratica Rugby Tots.<< La risposta sarebbe ultra positiva, se non stessimo parlando nella situazione in cui, giocoforza, ci troviamo ora. Quest’anno la situazione sarà diversa, dobbiamo attenerci alle nuove normative e dunque il genitore viene considerato come pubblico, mentre prima era parte integrante della nostra attività.
Quindi dovremo per forza averne di meno e, nostro malgrado, meno attivi.>>

I principali eventi sportivi di SportExpo2020 sono stati presentati su SportExpoMagazine.
Chiedete copia all’Assessorato allo Sport del Comune di Verona (dr. Filippo Rando) oppure a associazione@giovanigol.it
Per eventuali foto: redazione@giovanisport.it

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •