Juniores Regionale A. Commento alla giornata 5.
di Thomas Ardieli.

Giornata numero 5, 5 come le reti segnate dalla capolista Team nel nuovo campo del Castel d’Azzano di mister Sergio Chieppe, (nella foto di copertina) travolto dalla potenza incontenibile degli uomini di mister Ambrosi. Doveva essere una giornata di festa per i biancorossi, ma forse era meglioinaugurare il nuovo impianto con un avversario più “facile”, il Team proprio non lo era: va a segno con Ferrarese, Zerlottin, Scotti, Castioni e Istfhami, per consolidare un primato in classifica ormai di proprietà biancoblu. Continua la propria corsa anche il Garda di mister Dall’Agnola, corsaro a Lugagnano con uno spumeggiante 0-4, grazie alla doppietta di Zeni e alle reti di Frezza e del gigante buono Auersperg.
Crisi nera quindi per il Lugagnano di mister Bringhenti che se non fosse per il 3-0 a tavolino della scorsa giornata, sarebbe ancora ancorato in fondo alla classifica con 1 solo punto in 5 giornate. Rimane sul pezzo anche il San Martino Speme di mister Vandin, vittorioso per 2-4 nell’ostico campo di Alpo. Alpo Lepanto di mister Sartori bravo a passare in vantaggio con Prandina, ma il San Martino reagisce da grande squadra e la porta a casa grazie ad una splendida tripletta di Malesani e alla rete di Savino. Inutile nel finale il 2-4 targato Ciamboli. Torna alla vittoria e a scalare la classifica il Castelnuovo Sandrà di mister Venturelli, che passa di misura sul campo del Nogara di mister Silvio Donadello, grazie alla pesantissima rete di Bianchi. Con questi tre punti i neroverdi superano in classifica il Grezzana Lugo di mister Piva, fermato sull’1-1 dal mai domo Valpolicella di mister Bonazzi. Non basta la rete di Signorini per dare seguito alle vittorie del Real, che continua comunque la propria striscia positiva di risultati.
Medesimo risultato anche tra il Tregnago di mister Bonomi e il Povegliano di mister Barone, la cui rete di Fabris fa salire i biancoazzurri al sesto posto, prendendo le distanze dal fondo classifica. Torna alla vittoria invece la Juventina Valpantena di Claudio Venturini, che tra le mura amiche rifila un 4-2 al Caselle guidato dal tandem Stritoff-Zenaro.  Ecco il pensiero del mister della Juventina: “…se guardiamo la la classifica, tre punti fanno sempre comodo, ma più un generale la squadra sta crescendo e migliorando di giornata in giornata. La squadra è nuova quindi il gruppo si sta conoscendo e amalgamando e le risposte per ora sono positive. La nostra partita di sabato è stata positiva sia pure ricca di errori tecnici che non ci hanno permesso di giocare in maniera fluida, miglioreremo anche sotto questo aspetto. Il Caselle è stato un valido avversario soprattutto per alcune individualità importanti, ma per noi tutti gli avversari sono di qualità, dovremo impegnarci in ogni partita. Con il gruppo va tutto alla grande, son bravi ragazzi e si riesce a lavorare molto bene.
Il nostro obiettivo è quello di prepararli per approdare in prima squadra, quindi lavoriamo in questa direzione cercando nel frattempo di mantenere la categoria regionale.”

Juventina trascinata al successo da Montolli e da una pirotecnica tripletta di Marogna, che si porta a casa pallone e titolo di uomo partita sky. La giornata si conclude con lo scontro salvezza tra il Cadidavid di mister Ferrillo e il Bussolengo di mister Carucci, match terminato 2-2, con i gol arrivati tutti nel secondo tempo dopo una prima frazione a reti bianche.

 

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.