30° Città di Verona. Ottavi di Finale.

La sorpresa più interessante non è tanto l’assenza della Virtus negli ottavi di finale (Adriano Zuppini l’aveva detto, ma nessuno gli aveva creduto,  che la squadra di Luca Tommasi non era poi così competitiva) quanto quella dell’Ambrosiana che ha pagato con una buona dose di sfortuna il primo incontro col Negrar per poi chiudere il girone di qualificazione con una orgogliosa vittoria contro il Noi La Sorgente: i blues di Scarsetto hanno messo in mostra un valido telaio di gioco con qualche buona individualità (Scarsetto jr, Zoia e Darra) e negli ottavi se la vedranno con

Noi La Sorgente Zoia Nicola

l’Intrepida di Fasani Filippo, squadra che ha dimostrato che non sempre conta la fisicità anche se la qualificazione contro il Povegliano la devono al loro portiere, Paolo Budau, migliore in campo e dal grande avvenire. L’importante per Paolo è tenere i piedi per terra, anzi no, niente piedi per terra,  un portiere deve volare e deve essere un po’ pazzerello altrimenti non potrebbe essere un numero uno.

San Zeno 1919 Eso 2005 Buchi Luigi

Altra sorpresa in negativo è stata l’eliminazione del Garda, dovuta ad una serie di eventi che non hanno favorito la squadra gardesana: onore al mister Raffaele Monese che ha saputo accettare sconfitta e sfortuna con molta sportività. Scontro di carattere e di temperamento quello fra San Zeno e AlbaBorgoRoma, due squadre di gladiatori com’è nella tradizione dei colori granata e giallorossi, impossibile fare una previsione. Più facile è prevedere il passaggio ai quarti del Paluani Life allenato da Andrea De Martino, la formazione più completa in ogni reparto, contro la sorprendente Provese che dopo aver sconfitto la Virtus guadagna gli ottavi senza crederci troppo (si era già iscritta al Dandelli) ma per i ragazzi di Dario Pasetto è già una bella soddisfazione aver passato il turno.
Ottavi senza pronostico per  Zevio-Concordia, SommaCustoza-Juventina, Legnago Salus- Lugagnano, soprattutto sarà interessante vedere i biancocelesti di Luca Cavallaro contro gli emergenti gialloblu del Lugagnano guidati dall’esperto Roberto Marchesini; la gara sarà diretta da Umberto Chincarini, presidente del Peschiera Calcio, come sempre disponibile per interventi a favore del giovanile. Nelle altre gare, il pronostico è favorevole a chi ha guadagnato la prima posizione in classifica del proprio girone.

Villafranca Eso 2005 (arbitro Ferrari Fausto)

Parliamo di arbitraggi negli ottavi: saranno tutti neutrali e diretti da dirigenti delle Asd coinvolte nel torneo; va segnalato comunque che nei gironi eliminatori gli arbitraggi sono stati tutti corretti e caso mai c’è da segnalare qualche eccesso di obiettività che ha penalizzato le squadre di casa.
Ottavi di finale all’insegna della serenità, dunque, per quanto riguarda le direzioni di gara neutrali: il Comitato del Città di Verona ringrazia sentitamente quanti si sono messi a disposizione.

Il sorteggio ha creato un tabellone piuttosto equilibrato  dove nella parte bassa sono presenti molti  favoriti mentre

SommaCustoza Eso 05 Schio Marco

nella parte alta c’è la presenza di  qualche outsider che potrebbe avere la sorpresa di arrivare alle finali del Bentegodi.
Sicuramente, nei gironi di qualificazione si sono messe in mostra almeno sei formazioni e non sarà improbabile vederle presenti nei quarti di finale e sto parlando di AlbaBorgoRoma di Giuseppe Lombardo, il Lugagnano, il SommaCustoza guidato da Schio Marco, l’Atletico Cerea dell’ottimo Ambrosi, la Paluani Life e il “solito” Villafranca di Federico Moretto.

Queste sono ovviamente previsioni personali, ma dal quadro degli ottavi potrebbe emergere qualche altra realtà di spessore; chiudo questo commento con una nota tecnica: bisogna dar merito a tutti gli staff tecnici per come hanno saputo “cambiare la testa” ai ragazzi nel passare dal gioco a 9 a quello ad 11. Nessun sfasamento riscontrato, ciò significa che non è poi così complicata la metamorfosi.
Sono tutti pronti per i campionati Giovanissimi della prossima stagione.


Arrivederci alla cena del 10 Aprile, questo l’indirizzo: Picanha Grill, Via Romagnoli 22, Verona (quartiere S.Massimo). Si ricorda che la quota di partecipazione è di 20€ e che parte di questa sarà devoluta per l’acquisto di abbigliamento sportivo per l’ASD Amatrice con la quale Giovanigol ha stretto gemellaggio.

Hanno già dato l’adesione 24 squadre su 33, sarà una serata di grande intensità: verranno consegnati gli Attestati al Valore Sportivo per gli Staff Tecnici, ci sarà la nomination dei mister che dirigeranno le due Rappresentative nella finale al Bentegodi, verranno resi noti i nomi dei primi ragazzi selezionati per le Rappresentative.
Pierluigi Tisato (Pres. Gruppo Sportivi Veterani Veronesi) e Saverio Barini (DG Del Concordia, società guida), chiariranno alcuni aspetti tecnici e le date per ottavi, quarti, semifinali e giornata finale.

Arrivederci martedì 10 aprile, alle ore 20,30.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •