Allievi Under 17 Provinciali Verona. Commento alla giornata 3.
di Michele Berardo.

Sempre più entusiasmante, il campionato, partita dopo partita dimostrando un elevato tasso tecnico da parte dei giocatori ma sopratutto sottolineerei la grande professionalità degli allenatori sempre più preparati tecnicamente oltre che umanamente.
In questo fine settimana nei centri sportivi della provincia di Verona abbiamo potuto assistere a delle vere e proprie sfide spettacolari che hanno dato modo di  evidenziare sempre di più le teste di serie dei 5 gironi in gara della fase di qualificazione autunnale. La terza giornata modifica sensibilmente tutte le classifiche dei gironi dilatando lo spazio tra le prime e le ultime formazioni in campionato, creando cosi una zona intermedia di grande equilibrio dove gli scontri diretti prefissati nelle prossime partite saranno determinanti per acquisire una posizione favorevole per accedere di diritto nella seconda parte del campionato che vedrà presenziare solo le prime 5 formazioni in classifica di ogni singolo girone alzando notevolmente il livello della competizione.
Nel primo girone quello definito A  abbiamo  un predominio quasi  assoluto di due formazioni, la prima è l’Aurora Cavalponica di mister Mattia Vicentini che fino a questo momento non dimostra di avere nessun tipo di cedimento, per ora il percorso è a dire poco impeccabile, anche se la sfida giocata in questo fine settimana tra le mura della formazione  dell’Atletico Di Cerea squadra B “fuori classifica” non è sembrata almeno sulla carta di difficile interpretazione, infatti per quanto i padroni di casa abbiano avuto un atteggiamento propositivo alla partita la formazione dell’Aurora Cavalponica ha dominato in tutti reparti vincendo meritatamente per 3 a 0 condannando la formazione di casa a un solo punto in campionato.

S.Giovanni Ilarione, Giandomenico Leaso

La seconda corazzata ancora imbattuta in campionato nel girone A è il Borgo Soave Calcio, il quale è riuscito in trasferta a conquistare una difficile vittoria per ben 2 reti a 0 su un campo ostico come quello del San Giovanni Ilarione del pluridecorato mister Giandomenico Leaso. Mister Alessandro Gonzato racconta cosi la buona prestazione dei suoi ragazzi: ” ... è stata una partita combattuta e giocata a ritmi molto alti, le caratteristiche del campo sintetico hanno agevolato il gioco in rapidità mettendo in evidenza il buon tasso tecnico delle due squadre. Nel complesso la mia compagine si è dimostrata più pericolosa confermandosi più cinica segnando un rete per tempo. La prima delle due finalizzazioni è realizzata dal giocatore Ioculano il quale con un tiro portentoso da fuori area sorprende il portiere avversario, la seconda è del giocatore Ivan Verzè su azione personale in contropiede. Siamo soddisfatti del percorso fatto fino adesso, per ora la classifica ci sorride a punteggio pieno, stiamo raccogliendo i frutti di tutto il lavoro fatto l’anno scorso, continueremo determinati su questa strada. Il nostro primo obbiettivo è migliorarsi partita dopo partita.
Ottimo fino a questo momento anche il percorso del Tregnago che vince una sfida che sa di derby contro la formazione i Illasi di mister Paolo Turri per 4 a 0, il mister di casa Massimo Adami commenta così la prestazione dei suoi ragazzi: La partita giocata ieri sul campo comunale era di estrema importanza  sopratutto per la storicità di un derby che ha sempre regalato grandi emozioni. La sfida è iniziata subito sotto una buona stella, dopo soli cinque minuti siamo passati in vantaggio, privilegio che non ci ha giovato se non per il risultato in quanto abbiamo avuto un calo di concentrazione che si è fatto sentire fino alla fine del primo tempo. Nella seconda parte la squadra è scesa in campo con molta più convinzione realizzando quasi subito il raddoppio su calcio di rigore. A questo punto la diatriba si può definire finita in quanto gli avversari ci hanno lasciato completamente le redini in mano regalandoci la terza e quarta rete. Posso considerarmi più che soddisfatto dell’andamento della squadra, abbiamo iniziato il nostro precorso con una sconfitta a mio avviso immeritata per poi concretizzare due importanti vittorie di fila. Ho un bel gruppo di ragazzi che da anni seguono le attività della società con massima dedizione sia in partita che in allenamento.Prestazione di maturità se pur di misura per la Belfiorese di mister Enrico Cannavò che si aggiudica sul proprio terreno di gioco i tre punti contro la formazione della Provese ancora a quota zero. Un risultato di 2 a 1 che lascia molti dubbi sulla squadra di casa proiettata già la settimana prossima in una difficile trasferta contro Illasi considerata una delle sue dirette avversarie in campionato. La formazione di mister Paolo Turri dopo la deludente prestazione di questa settimana cercherà in tutte le maniere di mettere i bastoni fra le ruote ai cugini della Belfiorese che si trovano appaiati in classifica a sei punti.Un pareggio incolore per la formazione di casa del Real Monteforte che non va più del 1 a 1 contro il Giovane Santo Stefano, un punto a testa che non soddisfa nessuno o quasi. L’ultima sfida del girone A è tra la formazione di casa del Valdalpone contro il Colognola Ai Colli, la partita finisce con un risultato in equilibrio fino quasi alla fine, il Valdalpone di mister Massimo Lovato si aggiudica i tre punti vincendo per 2 a 1 rilanciandosi in classifica.
Nel girone B Il San Giovanni Lupatoto fa la voce grossa in casa dell’Albaronco vincendo con un netto risultato di 5 a 1 consolidando il primato in classifica a 9 punti, vedi cronaca Giovanigol.
Altra capolista a punteggio pieno nel girone è l’Atletico Città Di Cerea che vince in casa per 4 a 1 contro la Nuova Cometa Santa Maria, racconta cosi mister Fabio Gianmarino l’ottimo risultato della sua squadra: ” la nostra prestazione è stata da subito di buon livello, siamo partiti con il piede giusto gestendo con sicurezza la palla in mezzo al campo  senza mai o quasi subire gli avversari, alla fine del primo tempo la mia squadra era già sul risultato di 2 a 1. All’inizio del secondo tempo il nostro estremo difensore compie un vero e proprio miracolo evitando il pareggio che sembrava essere certo. Purtroppo a soli 10 minuti dalla fine delle ostilità un ragazzo della Nuova Cometa ha un malore sul terreno di gioco accasciandosi a terra, da subito si sono attivati i soccorsi portando il ragazzo verso gli spogliatoi aspettando l’immediato presidio medico dell’ambulanza che non ha tardato ad arrivare sul posto. La decisione del medico del pronto soccorso è stata quella di portarlo immediatamente all’ospedale dove gli verrà applicato un collarino, da li a poco verrà dimesso per rientrare a casa con i suoi genitori. Mi vorrei congratulare con il direttore di gara per avere gestito al meglio questa difficile situazione garantendo massima disponibilità e affidabilità. Dopo avere gestito al meglio la situazione si riparte con gli ultimi minuti di gioco che hanno regalato altre due reti alla mia squadra portandosi sul definitivo risultato di 4 a 1. Questo è un progetto che viene da lontano, la nostra squadra Allievi è anni che lavora con il principio di crescita, quest’anno abbiamo inserito 3 elementi di caratura che vengono da altre realtà per aumentare la nostra qualità di base e inoltre abbiamo aggiunto alla rosa alcuni dei ragazzi del 2004  vincitori la scorsa stagione del campionato regionale categoria giovanissimi“.
L’obiettivo della società è quello di portare la categoria dei regionali anche negli Allievi.  Per il resto le altre sfide del girone non hanno regalato emozioni se non per il numero delle reti, esattamente 39 i sole quattro partite, il Casaleone perde 8 a 2 con Isola 1966, il Cologna Calcio affligge un sonoro 10 a 0 all’Albaredocalcio, l’Opeano perde 10 a 1 con il Bovolone e infine il Porto si fa superare in casa per 7 a 1 dal Vangadizza.
Nel girone C grande vittoria, oltre il risultato,  per 2 a 1 dell’Academy Pescantinasettimo sul terreno ostico del Valpolicella, mister Gianluca Marastoni ci racconta: ” …bellissima vittoria ieri da parte della mia squadra sul difficilissimo campo del forte Valpolicella .Parte con irruenza la squadra di casa grazie alla superiorità fisica ma il Pescantinasettimo dell’Academy per niente intimorito combatte su tutti i fronti. Le due reti nascono da due devastanti contropiedi finalizzati da una doppietta di Manuel Sartor. Oggi sul campo del Valpolicella ho visto delle belle squadre compatte e solide, da sottolineare tra le nostre file la grande prova dell’attaccante Davide Begalli.”
Finisce in parità la sfida tra Arbizzano e il Rivoli, un 2 a 2 da leggere tutto d’un fiato su Giovanigol.
La formazione del Castelnuovo Sandra vince sul proprio terreno di casa contro il Team San Lorenzo per 2 a 0, un confronto che non ha regalato troppe emozioni, la squadra del Team è ancora stabile in fondo alla classifica con zero punti in attivo ormai destinata a consumarsi lentamente.Il Lazise vince a tavolino per 3 a 0 con il Garda ormai fuori dalle dinamiche del campionato, risultato pirotecnico tra la squadra della Polisportiva La Vetta che vince per non dire stravince 9 a 4 contro un Cadore b fuori classifica che vive questa esperienza come crescita sportiva senza grandi velleità.
Partita emozionante tra due belle realtà calcistiche, Peschiera  del Pres. Umberto Chincarini contro Baldo Junior finita 2 a 1 per i locali, mister Christian Comencini della Baldo racconta cosi la sfida: “...non vorrei passare per quello che si appella sempre alla sfortuna perché evidentemente se non porti a casa il risultato qualche errore ci deve essere per forza, comunque abbiamo sciupato tante occasioni, abbiamo preso 4 tra pali e traverse e tante situazioni non finalizzate a tu per tu col loro portiere Da Silva che è stato di gran lunga il miglior in campo. Complimenti dal loro mister Sette, che fanno piacere ma non fanno classifica, dovremo ora ragionare con i ragazzi in settimana e trovare la giusta determinazione che forse ci manca.

Nel girone D cade si fa per dire il Paluani Life contro il Lugagnano pareggiando la partita per 2 a 2, ecco il commento di Alberto Tommasi mister della diga: “…da subito ci siamo complicati la vita dimostrando di non essere completamente concentrati su di un risultato che avrebbe dovuto essere diverso. La squadra avversaria è parsa determinata su tutti i fronti, sia per determinazione che per gioco. Nonostante i molti errori sotto porta dei miei ragazzi siamo riusciti a chiudere la prima sezione di gioco in vantaggio per 2 a 0. Nel secondo tempo ci è mancata la convinzione ma sopratutto la determinazione per chiudere la partita, a pochi minuti dalla ripresa la formazione ospite accorcia le distanze per 2 a 1 su calcio di rigore. Sul finire la mia squadra rimane in 10 per via di una espulsione del mio giocatore Maurin, creando una sorta di totale confusione generale che ha stimolato e agevolato gli avversari a credere in un pareggio che si è concretizzato sul finire del tempo.”
Il Vigasio convince ma sopratutto vince per 3 a 1 una partita difficile contro un Concordia alla ricerca spietata di punti in classifica, vitali, per non farsi inghiottire dalla zona bassa della classifica, vedi articolo Giovanigol.
Il Cadidavid trova la prima importante vittoria in campionato sul proprio terreno di casa contro la formazione delle Golosine ancora a quota zero punti, risultato positivo per la formazione di mister Andrea Guttoni che si stacca in classifica evitando di farsi inghiottire dalle ultime posizioni auspicando nelle prossime partite una possibile rimonta verso una zona medio alta che risulta essere sempre più difficile e incerta. Un passo in avanti anche per l’Olimpica Ponte Crencano che trova la seconda vittoria consecutiva contro una formazione del Caselle che non sembra essere stata ideata con l’intento di competere alla pari con le grandi protagoniste del campionato. Tutto troppo facile per l’Alpo Lepanto che chiude il caso Rosegafero con un punteggio tennistico di 6 a 1, è stata una sfida a senso unico dove la differenza tecnica e agonistica è apparsa troppo evidente tra le due formazioni, per l’Alpo il prossimo turno contro la quotatissima formazione del Valeggio sarà un test determinate per capire le vere potenzialità della squadra che sembra volere incidere positivamente in questa avventura sportiva.
Partita spettacolare in via Barbarani a Valeggio sul Mincio tra i padroni di casa contro il fortissimo Povegliano che cede solo sul finire per 4 a 3 regalando la leadership al Gabetti Valeggio unica formazione ancora imbattuta nel girone D.
Ultimo girone E da analizzare è quello delle cittadine, dove si vede primeggiare l’armata dei Granatieri del BNC Noi vincitori per 4 a 0 in casa dell’Avesa che nulla ha potuto contro una formazione che oltre la fisicità possiede un discreto tasso tecnico, per molti questa è la formazione da battere forse la più titolata alla finale.
In busa il San Zeno alza la testa vincendo se pur di misura per 2 a 1 contro il Corbiolo, mister Andrea Gelain commenta cosi la vittoria dei suoi ragazzi: “...è stata una partita difficile su tutti i fronti, stiamo pagando alcune assenze importanti in primis il nostro centrocampista Zavetti bloccato in infermeria. La vittoria di oggi è importante per far capire ai miei ragazzi che nonostante l’anno in meno (rosa composta da soli 2004) siamo pronti per affrontare da protagonista questo campionato, determinazione e agonismo sono due componenti che non devono mai mancare in una squadra di calcio.”
L’Audace calcio in trasferta montana (a Grezzana) vince contro il Sant Anna D’Alfaedo per 2 a 1, mister Beppe Galianò ci racconta: “…la partita non è iniziata nel verso giusto, abbiamo subito una rete per via di una disattenzione del nostro portiere, siamo stati bravi a reagire subito creando molte occasioni da rete due delle quali sono entrate in porta. Sono molto soddisfatto della crescita di miei ragazzi che dimostrano partita dopo partita di giocare un calcio di grande qualità. ” Per maggiori informazioni sulla partita vedere articolo Giovanigol.

Cadore All Prov Salvatore Baffa

A metà classifica troviamo la Polisportiva Intrepida di mister Massimo Vesentini che vince agevolmente in casa dell’Atlas per sei reti a due.Pareggio spettacolare per 2 a 2  tra la Juventina Valpantena e il Cadore di mister Salvatore Baffa il quale commenta cosi la partita: “...è stato un primo tempo giocato sopratutto sfruttando la fisicità, si è vista più quantità che qualità, siamo passati in vantaggio con il nostro giocatore Shamsi abile a lanciarsi tra le file della difesa calciando sicuro in rete. Alla fine del primo tempo i padroni di casa sfiorano il pareggio con un tiro micidiale da 35 metri. Nella ripresa dopo solo 30 secondi la mia formazione riesce a raddoppiare con Castenedoli lanciato perfettamente da Antonio Baffa il quale si trova a tu per tu col portiere che nulla poteva fare sul perfetto tiro dell’attaccante. Il secondo tempo risulta essere più piacevole nel gioco, la mia formazione ha rischiato in più di una occasione di fare la terza rete, la formazione di casa risulta molto pericolosa nelle palle inattive, arma vincente che regalerà due reti pareggiando una partita che sembrava avere un destino completamente diverso. Abbiamo perso una occasione importante, bastava crederci un po di più, congratulazioni agli avversari per averci creduto fino in fondo, in ogni caso sono sereno perché la mia squadra  sta crescendo partita dopo partita sia dal punto di vista del gioco ma anche del carattere.”
Ultima partita da tabellone è quella tra la formazione di casa del Parona che nulla può fare contro la possenza del Montorio che dimostra grande determinazione vincendo per 5 a 2 conquistando i primi tre punti in classifica.

Arrivederci su questa pagina per il commento della quarta giornata di campionato.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.