Volley Campionato Nazionale Serie B2 femminile
4ª giornata di Regular Season 2021/2022.
di Paolo Petrin
(in copertina foto della gara Arredopark DualCaselle – Volley Veneto di Erika Fratton)

Sul parquet di Ponti sul Mincio è andato in scena un altro derby tutto veronese tra Orotig Peschiera e Igevo Verona. La formazione ospite, al debutto nella categoria, ha allestito uno staff tecnico di tutto rispetto per il campionato nazionale, che oltre al nuovo coach Lorenzo Amaducci, annovera tra le sue fila il preparatore atletico Giorgio Bissoli, proveniente dalla NBV Verona, società di SuperLega. L’Igevo Verona ha acquisito i diritti per partecipare al campionato di B2 grazie a un connubio che ha visto coinvolto tutto il Veneto e schiera una formazione composta da giovani Under 19 il cui obiettivo è quello di raggiungere la salvezza. L’Orotig Peschiera, invece, è nata nel 2005 in seguito alla scissione delle discipline calcio e pallavolo, avvenuta all’interno dell’A.S. Peschiera e che ha portato alla nascita di una nuova associazione sportiva dilettantistica autonoma, che a sua volta fa parte del Consorzio InVolley, dove sono ricomprese anche altre società del comprensorio valeggiano.

Orotig Peschiera – Igevo Verona: 3 – 0 (I° set 25-23 – II° set 25-23 – III° set 25-19)

Orotig Peschiera: Tosoni, Bellè, Tomaiuolo, Franchini, Turrini, Cordioli, Galati(L), Campi, Castellini, Moschini, Tolotto, Massaro, Hoxha, Scupola. Allenatore: Lorenzo Mori. Assistente allenatore: Giovanni Bavastrelli

Igevo Verona: Gazzerro, Bortolotti, Toniolo, Calia, Crestin, Chigliaro(L), Alberti, Leviti, Besan, Pluchino, Banditori(L), Cervellin. Allenatore: Lorenzo Amaducci

Arbitri: Riccardo Gioia e Benigni Simone.

L’incontro:

1 set: nel primo set parte bene la Igevo Volley Verona. La frazione nelle sue fasi iniziali rimane sul punto a punto fino ad un colpo in parallela di Bellè che porta l’Orotig sul 3-3. Le rossoblu di mister Lorenzo Mori fanno meglio la fase break e grazie alla buona presenza a muro di Campi, riescono ad allungare fino al 10-5. Turrini con un ace conquista l’undicesimo punto ma le ospiti reagiscono e sfruttando alcuni errori in attacco commessi dalle avversarie si portano a una sola lunghezza (16-15) quando Moschini manda in rete il pallone. Si arriva, poi, sul 17-17 prima che la formazione di Lorenzo Amaducci riesca a mettere il naso avanti (17-18) grazie a un’invasione delle gardesane. Con Peschiera avanti di una sola lunghezza (24-23) giunge, però, l’errore al servizio di Alberti che regala il primo set al sestetto di Lorenzo Mori.

2 set: il secondo set è stato quello in cui la formazione ospite ha tenuto meglio il campo, complici anche i numerosi richiami del proprio allenatore che nella pausa tra i due set ha cercato di spronare positivamente la propria squadra. La partenza, infatti,  è stata subito punto a punto. Il primo vero squillo arriva con l’attacco di Toniolo (3-4) a cui ha fatto seguito una battuta flottante di Cervellin che ha portato l’Igevo sul 3-5 che in questo inizio di secondo set appare tutt’altra squadra rispetto a quella vista nella prima frazione. La formazione di Mori, però, gestisce bene questa partenza non certo esaltante e si riporta in vantaggio (14-13). Seguono un muto ancora di Campi che allunga ma prima Toniolo (17-17) e poi Cervellin (18-18) riportano tutto in parità. Bellè, top scorer di casa, sempre efficace a muro, conduce Peschiera al doppio vantaggio (22-20) mentre il sestetto ospite accusa qualche leggero segnale di incertezza. Sul 24-22 per Peschiera è ancora Campi a portare a casa il punto finale che consegna alle padroni di casa anche il secondo set con il punteggio di 25-23, identico a quello della prima frazione.

3 set: Forti del vantaggio per 2-0, le rossoblù di casa giocano molto più sciolte. Coach Mori inserisce subito in zona 4 Tomaiuolo e Peschiera guadagna subito un largo vantaggio (17-11) che favorisce anche l’entrata in campo di Tosoni. Nel finale di set entrano anche Tolotto e Massaro oltre alla numero 6 Franchini, la quale aveva dato il suo contributo anche nel primo set. Dopo un’errore in battuta di Toniolo (22-19), Peschiera chiude agilmente il set sul 25-19 e conquista la vittoria con un secco 3-0.

Interviste:

Per Lorenzo Mori, coach Orotig, c’è grande soddisfazione per il risultato: «Dopo la sconfitta della settimana scorsa – ha dichiarato – ci siamo ripresi bene. Stasera ho dato spazio a tutte, cosa non certo facile in questo campionato condizionato fortemente dal Covid e dagli esiti dei tamponi che vengono svolti ogni settimana».

Lorenzo Amaducci, invece, coach Igevo, è apparso rammaricato per la prestazione non certo soddisfacente fatta vedere durante i tre set. «Siamo rimasti agganciati bene alla gara nelle prime due frazioni – ha commentato – ci rimane il rammarico di non essere riusciti a fare altrettanto anche nella terza, dove loro sono state sicuramente più brave. Noi, comunque, stiamo lavorando per migliorare».

 

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •