Primavera 2 Femminile
Cittadella Women-H&D Chievo Women
di Nicola Sordo

Secondo risultato utile consecutivo per il Chievo Primavera, che torna con un punto dalla trasferta di Cittadella dove alla fine dei novanta minuti il risultato finale rimane inchiodato sullo 0-0. Dopo la vittoria ottenuta contro il Trento, le gialloblù di Salgarollo offrono un’altra buona prestazione in cui è mancato un briciolo in più di concretezza in avanti.

Cittadella Women-H&D Chievo Women (0-0) 0-0

H&D Chievo Women: Ramella, Filippo, Morando, Cabrini, Veneri, Romano, Beji, Mezzani(38′ Olmo), Chiaramonte (70′ De Ciuceis), Zanotti, Forciniti.
Allenatore: Enrico Salgarollo con Riccardo Fiumini.

Cittadella Women: Barbierato, Ferrario (60′ Maggi), Bonetti, Gallon, Romano, Bistaffa (60′ Semenzato), Pignaffo (72′ Trevisan), Riccobene, Luison (55′ Bonaldi), Andretta, Berto (72′ Bragagnolo).
Allenatore: Melania Gabbiadini con Matteo Berto.

Direzione di gara: Rehmet Jusufoski di Mestre con Ares Beggiato di Schio e Marco Fontana di Schio.
Reti: –
Recupero: 0’pt – 4’st

Ottimo approccio del Chievo che inizia la gara con la giusta cattiveria e tessendo ottime trame di gioco mantenendo coesi tutti i reparti. La squadra gialloblù si fa apprezzare anche per alcune buone uscite palla al piede arrivando spesso nei pressi dell’area di rigore avversaria, senza però riuscire a trovare il guizzo giusto. Il Cittadella prova a giocare alla ricerca di spazi che però le gialloblù non concedono, l’estremo difensore Ramella è spettatrice non pagante del match fino a metà del secondo tempo, quando interviene su un tiro da fuori area non particolarmente insidioso. Le gialloblù invece si presentano due volte a tu per tu contro il portiere avversario Barbierato, ma nel primo tempo Chiaramonte e nel secondo Beji vengono fermate per due sospetti fuorigioco. L’estremo difensore delle padrone di casa, in versione libero aggiunto, sventa anche un paio di buone imbucate potenzialmente pericolose del Chievo. A metà ripresa Alessia Beji prova a pescare il jolly con un tiro a giro dal vertice sinistro, ma manda la sfera a lato di poco.
In una gara povera di occasioni buona anche la prova del reparto arretrato, alla compagine di Salgarollo è mancato solo l’ultimo passaggio per portare a casa i tre punti.

Questo il commento dell’allenatore gialloblù Enrico Salgarollo, il quale è soddisfatto di quanto mostrato dalle sue ragazze: «Anche questa gara rappresenta un bel crocevia, questo campo per noi è sempre stato un po’ un tabù. Nella prima delle tre gare siamo uscite con una sconfitta abbastanza pesante, oggi invece abbiamo approcciato molto bene la sfida, siamo state sempre coese e abbiamo aggiunto anche molta qualità. Sono contento di come le ragazze hanno giocato, non abbiamo mai sofferto ma purtroppo ci è mancata la precisione negli ultimi metri per trovare il gol. Siamo arrivate bene davanti, peccato anche per le due occasioni in cui ci è stato fischiato un fuorigioco piuttosto dubbio, ma al di là di questo abbiamo disputato davvero un’ottima partita. Fa molto piacere inoltre ricevere i complimenti degli avversari per i passi avanti considerevoli compiuti dalla nostra squadra, segno che siamo sulla strada giusta e che stiamo lavorando bene».

 

Condividi anche tu!

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.