Giovanissimi Regionale A. Commento alla giornata 5.
di Roberta Roi.

Come già da tormentone pronosticato l’Ambrosiana non ha tardato a dimostrare di essere la protagonista in assoluto: troppo ampio il divario fra i talentuosi rossoneri e le squadre in fieri di Paluanilife e PescantinaSettimo.

Ne sara’ orgoglioso mister Beverari che si porta a casa tre punti dalla generosa (ma regali non ne ha fatti) Santa Lucia per acquisire il comando della classifica con 13 punti dopo la  giornata no (comunque prevedibile) per le due ex capoliste.
Partiamo dal Pescantina che perde in casa contro l’Union Olmo Creazzo; la gara poteva essere tutta a favore dei rossoblu di Alberto Pisani ma è bastato un tiro al 30’st di Sarro per i vicentini per portarsi a casa tre punti che in ottica salvezza faranno comodo eccome!
Intanto grande soddisfazione quella di togliersi dalla zona più calda e di fermare la corsa della ex capolista Pescantina Settimo, questo il commento di mister Brugnolo: ” Dopo 5 partite giocate credo sia un campionato molto equilibrato ! Noi dobbiamo ancora crescere molto e date le dinamiche in campo molto sottili , la differenza tra vittoria e sconfitta è poca, per cui dovremo lottare fino alla fine

Che sia molto equilibrato non siamo molto d’accordo in Redazione: il girone è diviso in tre tronconi. Nel primo c’è spazio solo per l’Ambrosiana, nessuna come lei e nessuna sarà in grado di contrastarla. Arriverà imbattuta a fine girone di andata, potete giurarci.
Nel secondo troncone c’è spazio per il secondo posto utile per accedere alla Coppa Veneto e soprattutto per acquisire la categoria Elite: le due ex capoliste troveranno “clienti” scomodi sulla loro strada come il San Zeno (il Paluanilife è avvisato e si prepari alla prossima sfida che si giocherà lunedì 29 ottobre), il Montorio e la Virtus che pur con un’annata in meno ha dimostrato finora di competere alla pari con tutti.
Nel terzo troncone ci stanno tutte quelle le quali hanno l’unica ambizione di mantenere la categoria; sono dieci squadre e comprendiamo anche la Speme che prima o poi dovrà dare segni di vita, reagendo ad una situazione interna che sembra oramai indirizzata al sereno.

Olimpica Dossobuono Gio Reg (all. Luca de Bianchi)

Cade anche la Paluanilife in casa di un ottimo Dossobuono, il lavoro di mister De Bianchi sta dando i suoi frutti su una formazione quasi tutta nuova. Stavincono i granata del San Zeno in casa del Lugagnano dopo la caduta in busa la settimana scorsa; mister Pennachioni mette tutti in riga rilasciando questo breve e diciamolo pure, banale, commento “Se la palla rotola …come lavoriamo in allenamento, i ragazzi potranno crescere e divertirsi. Siamo ancora all’inizio. . “.

Perde terreno la Virtus contro un efficace Bovolone che fa della grinta la sua bandiera. Mister Manara non è nuovo a questi exploit anzi il meglio dai sui ragazzi lo tira fuori proprio con le squadre più forti.
Vince il Montorio che si porta a quota 8 punti contro un Grezzanalugo molto altalenante nei risultati. Il Castelnuovosandra’ porta a casa 3 punti contro un San Giovanni ormai in crisi, queste le parole di mister Zerlattini “ Sinceramente in questo periodo le cose non girano, troppe assenze dall’inizio campionato, e alcuni episodi sfavorevoli. Siamo certi di recuperare la rosa al piu’ presto.
Lo Zevio va a prendersi tre punti facili in casa del San Martino Speme che ancora non manda segnali di esistenzialisti; i bianconeri hanno ripreso fiducia nelle proprie capacità ed era questo ciò che mancava nelle prime gare di campionato.

Arrivederci a lunedi’ prossimo per  l’abituale appuntamento con il commento settimanale.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.