Giovanissimi Regionale A. Olimpica Dossobuono – San Zeno 1919.

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.

Piacevole partita a Dossobuono dove, in una mattina quasi autunnale, si sono incontrate a viso aperto due squadre dalla buon telaio  che, nel campionato regionale, di certo non sfigureranno.
Due squadre profondamente rinnovate rispetto allo scorso anno ma già molto organizzate grazie al paziente lavoro dei due tecnici, De Bianchi per i padroni di casa e Pennacchioni per la squadra de la “Busa”.

Olimpica Dossobuono- San Zeno 1919  (0-1) 1-3 

Olimpica Dossobuono: Sortino, Benchea, Morandini, Foggetti, Bonapace (25’st Sartori), Bortolotto, Costantini (10’st Grissen), Vieru, Zoia, Corsato, Battocchio; a disposizione:  Rossi, Marastoni, Cordioli, Finato. All. Luca de Bianchi

San Zeno 1919: Nuvolari, Argentieri Bussi (Carrubba 71’), Vantini, Dall’Oca, Dalla Bà (53’ Munari), Maragno, Sbampato, Manzini (Freddi 43’), Cravet (Santin 68’), Mazzola (Hoti 65’), Sadif (Zoppi 48’). A disposizione: Carrubba, Cipriani, Freddi, Hoti, Maccagnani, Munari, Santin, Zoppi. Allenatore Marco Pennacchioni

Arbitro: Marco Campedelli di Verona
Reti: 24′ rig Sbampato (SZ), 36′ Corsato (OD), 52′ Freddi (SZ), 70′ rig. Maragno (SZ)

Inizio combattuto dove alla fisicità dell’Olimpica si è contrapposto il maggior livello tecnico del San Zeno.
Al di là del netto risultato di 3-1 per il San Zeno la partita è stata combattuta dal primo all’ultimo minuto.
Poco prima del gol su rigore di Sbampato al 24′ per un fallo su Sadif lanciato in area, i sanzenati si erano resi pericolosi con lo stesso Sadif che dalla destra calciava di poco a lato e con capitan Sbampato che calciava di poco alto sulla traversa.
Nel primo tempo degno di cronaca un solo contropiede di Corsato che non ha trovato lo specchio della porta per l’Olimpica.

L’inizio del secondo tempo è tutto di marca Dossobuono  e già al primo minuto raggiungono il pari con il  mezzosinistro,  uno dei migliori in campo, Corsato.
Pennacchioni muove la squadra con un cambio di modulo: il San Zeno dal 3-4-3 del primo tempo passa al 4-4-2 il che rende più complessa e laboriosa la manovra.

La svolta  della gara è determinata dai cambi dettati da mister Pennacchioni, l’entrata di Munari al centro della difesa, di Freddi sulla fascia destra e di Zoppi al centro dell’attacco portano lo stesso Freddi a calciare da destra un bel pallone che si infila nell’angolino sinistro di un incolpevole Sortino.
Successivamente all’ennesima incursione di Zoppi in area, i difensori dell’Olimpica non hanno potuto fare altro che metterlo a terra.  Rigore netto che Maragno ha realizzato fissando il risultato sul  3-1 per il San Zeno.

Migliori in campo il capitano Sbampato per il San Zeno e Corsato per il Dossobuono.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.