4° Global Player. Giocatore Educato 2019.

Si è riunita presso la sede del Gruppo Sportivi Veterani Veronesi, la Commissione dell’Atleta dell’Anno per i  riconoscimenti sportivi organizzata dal Gruppo stesso con patrocinio del Comune di Verona, Assessorato allo Sport. In rappresentanza dell’Assessorato, il dr. Alberto Zelger.
Presente per la redazione di Giovanigol anche il Direttore Responsabile, Rodolfo Giurgevich che ha presentato il profilo delle due nomination, ovvero due giovani atleti del Calcio Giovanile, candidati a ricevere il riconoscimento di Giocatore Educato 2019.

 

Filippo Ceriani (Giovanissimi Elite AlbaBorgoRoma)

I due giovani atleti presentati sono Francesco Callino ( ASD Juniores Nazionali Vigasio) e Filippo Ceriani (ASD Giovanissimi Elite AlbaBorgoRoma); il premio intende riconoscere non solo le capacità tecniche ma anche e soprattutto il comportamento in spogliatoio, a scuola e nella vita di tutti i giorni.
La Commissione dopo aver valutato i due profili, ha deciso per Francesco Callino, pur nell’imbarazzo della scelta, presentando i due atleti le stesse caratteristiche comportamentali; a Filippo Ceriani, cantravanti di movimento e sempre generoso coi compagni, la simpatia della Commissione e lo stimolo a continuare sulla strada intrapresa, quella dello sport sano e corretto.

Ecco dunque il profilo di Francesco Callino, che sarà presente in Sala Lucchi il prossimo 30 Novembre per l’ufficializzazione della nomination per poi presentarsi in Sala Arazzi presso il Comune di Verona per la cerimonia dell’Atleta dell’Anno (febbraio 2020):

 

Francesco Callino (Juniores Nazionali Vigasio)

Nato a Bussolengo il 30/09/2002. Abita a Villafranca via Marsala 11. Nucleo famigliare composto da mamma Licia, papà Gianfranco e fratello Enrico .
Scuola : Attualmente studente in quarta Liceo Scientifico “Scienze applicate” (Liceo “Enrico Medi” di Villafranca). Gli scorsi anni sempre nei primi 3 della classe nelle “pagelle d’oro”.
Sport : Calcio, attualmente al primo anno Juniores Nazionali nel Vigasio.
Non è mai stato espulso, poche ammonizioni negli scorsi anni. Quest’anno è arrivato a 3 ammonizioni, avendo alzato l’asticella con la U19 Nazionali, qualche falletto in più è stato costretto a farlo.
Cresciuto nel settore giovanile del Villafranca fino ai Giovanissimi, ha giocato poi nel Castelnuovo (Giovanissimi Regionali) e nel Sona (Allievi Regionali).
Aspirazioni per il futuro :
1) terminare il liceo e andare all’università (da decidere quale indirizzo)
2) nel calcio per il momento, divertirsi nella U19 e nello stesso tempo migliorare, poi terminata l’esperienza come U19 si vedrà.

Il profilo tecnico umano dell’allenatore Carli Massimo, attualmente mister alla Juniores Berretti del Lecco:  “E’ un buon giocatore di posizione nel suo ruolo da centrale difensivo. Mancino con buona tecnica calcistica individuale, vista la sua altezza ha una buona predisposizione in fase difensiva sulle palle alte
i tempi di lettura sulle traiettorie e ricerca della palla sono buoni.
Generosa predisposizione anche al sacrificio, umile combattivo molto educato nei confronti dei suoi compagni durante gli allenamenti settimanali. Sportivo e corretto verso avversari ed arbitro.”

A Francesco Callino i complimenti della Redazione di Giovanigol, che ha ideato e istituito questo particolare riconoscimento nel 2014. Il nuovo Global Payer succede a Andrea Miatton (Legnago Salus), Mattia Bellesini (VIllafranca) e Davide Pasqualin (Cadore).

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.