Allievi Regionale A. Pro SanBonifacio – Sona Calcio.

Ci riprova il Sona Calcio a tentare la scalata alla categoria elite dopo l’ottimo campionato della stagione scorsa. La squadra è forte davanti con Signorini, vero ariete d’area, con la seconda punta Oboe e i due esterni Grobberio e Harin. Forse un po’ inesperta nel reparto difensivo e con una rosa non ancora al completo.
La Pro Sanbonifacio al contrario si presenta più forte fisicamente in difesa con i due centrali Dal Zovo e Masiero, ma punta il suo gioco sul contropiede perchè ha in Yoro il suo naturale attore, capace di correre per 40 metri e trovare anche la forza di tirare.
Con queste premesse inizia la gara della giornata 1, diretta dall’inflessibile Beniamino Scandola di Verona che non ammette la benchè minima protesta e tanto meno comportamenti poco sportivi, sventolando giustamente più volte il cartellino giallo: prendano buona nota le squadre che prossimamente saranno dirette da questo arbitro.

Pro SanBonifacio – Sona Calcio: (3-1) 4-1

Pro SanBonifacio: Barbieri, Soave, Michelin, Barini, Dal Zovo, Masiero, Rambaldelli, Battocchia, Yoro,  Zorzi. Subentrati nel secondo tempo: Tessari, Da Campo, Ferraro, Lala, Beschin, Gallo, Bertagni, Arma Larim, Barbieri. Dirigenti tecnici: Malgarise e Posenato

Sona Calcio: Stokter, Zanella, Soardo, Gelmetti, Ambrosi, De Donno, Grobberio, Oboe, Signorini, Ilincici, Harin. Subentrati nel secondo tempo: Fasoli, Satolli, Splisteser, Girelli. All. Marco Battistoni

Arbitro: Beniamino Scandola di Verona
Reti: 3’pt, 30’pt e 35’st Yoro (PSB), 6’pt Zorzi (PSB), 25’pt Signorini (SC)

Neanche il tempo di sistemarsi in tribuna stampa e già la Pro Sambo è in vantaggio: contropiede sulla prima azione del Sona conclusa con un tiro fiacco di Signorini ed è Yoro che si fa trovare più pronto dei due centrali sonesi a mettere in rete l’1-0 al 3′ minuto fra la sorpresa di tutti.
La sorpresa si ripete 3 minuti più tardi e sempre su contropiede: è Zorzi che s’impossessa della palla, sguscia via in mezzo a tre difensori e calcia a rete da buona posizione, nulla da fare per Stocker, 2-0
Dalla panchina del Sona, partono ordini precisi soprattutto per sistemare meglio la difesa e le cose migliorano perchè per venti minuti circa è un monologo del Sona Calcio che vede prima Oboe colpire di testa su traversone di Soardo, poi inizia lo show personale Signorini che ingaggia col suo angelo custode, Dal Zovo, una gara a se stante.
A dare  manforte a Signorini provvede anche Harin che si procura due calci di punizione dal limite, e crea con Oboe la percussione vincente con Signorini che svetta su una palla quasi persa in area per infilare di testa al 25′: 2-1 e il Sona sembra farcela.
Arrembaggio degli ospiti che vede Signorini colpire un palo interno con la palla che viaggia sulla linea di porta e che porta via le speranze del pareggio. Risponde la Pro Sambo con il possente Battocchia ma il suo tiro gonfia solo l’esterno della rete mentre al 39′ c’è da registrare un’azione  firmata da Soardo autore di una discesa sulla fascia sinistra fino ad arrivare ai limiti dell’area piccola, il tiro è preciso ma il portiere, Barbieri, si oppone d’istinto col piede e dando vita alla ripartenza che segnerà la gara.
Da Soave a Masiero, a Rambaldelli ed infine la palla viene raccolta  a centrocampo da Yoro, che s’invola verso l’area inutilmente trattenuto dai difensori: 30 metri in velocità con palla al piede ed eccolo dentro l’area per un tiro non irresistibile quanto fortunato, perchè riesce a passare sotto la pancia del portiere disteso in tuffo. 3-1 per la Pro Sambo e gara praticamente conclusa.

Il secondo tempo vede il Sona proiettarsi generosamente all’attacco e per due volte all11′ e al 19′ Signorini si fa trovare pronto a tu per tu col portiere, il quale è sempre altrettanto pronto a dire di no al bomber del Sona.
Il Sona non si arrende, ma cade in depressione quando al 40′, ancora su contropiede e ancora con Yoro, la Prosambo cinicamente raccoglie la quarta rete della giornata.
Troppa grazia, ma Yoro il pallone se l’è ampiamente meritato.

Dalla panchina del Sona, si alza in piedi Marco Battistoni, chapeau al bomber della Pro San Bonifacio!

Ecco il commento dello staff tecnico della ProSanBonifacio: ” Al fischio d’inizio il terreno di gioco del Tizian si presenta in condizione buone, malgrado le precipitazioni delle ore precedenti. Nei primi quindici minuti di gioco la squadra di casa gioca con molta intensità mettendo in difficoltà gli avversari e riuscendo a segnare due gol. Gli avversari non si perdono però d’animo e giocano senza paura, riuscendo ad accorciare le distanze sfruttando un calcio piazzato e segnando il gol del 2-1. I padroni di casa subiscono l’iniziativa degli ospiti che tentano di pareggiare, ma poi riescono nuovamente a emergere e nei secondi finali del primo tempo segnano il 3-1. Nel secondo tempo le due squadre si allungano e la partita diventa combattuta, con ribaltamenti di fronte e un generale equilibrio.
Infine, con un contropiede e una buona giocata individuale, la Pro San Bonifacio riesce a segnare il
definitivo 4-1 che comunque non impedisce agli avversari di provare fino al triplice fischio finale a giocarsi
le proprie carte. Nel complesso la partita è stata equilibrata e con occasioni da ambo le parti, ricca di
giocate individuali e anche ottime combinazioni di squadra, godibile ed emozionante.”

Sona Calcio, Allievi Regionale. Dirigente Marco Battistoni

 

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Informiamo che lo screen shoot ( o comunque la riproduzione e divulgazione non autorizzata) di articoli e foto di testata giornalistica, è azione illegale e perseguibile. Ringraziamo i nostri Lettori simpatizzanti per la correttezza.