Sport Expo 2020 per tornare a respirare normalità.
di Paolo Petrin.

Sarà la quattordicesima edizione forse una delle più significative della SportExpo, manifestazione organizzata dal Comune di Verona che gode del patrocinio del Coni Nazionale.
L’Assessorato allo Sport del Comune di Verona, con Filippo Rando al comando non ha voluto rinunciare ad predisporre quanto necessario per una delle manifestazioni fieristiche più seguite dai giovani di ogni età; contati l’anno scorso oltre 60.000 spettatori stipati nei padiglioni di VeronaFiere, quest’anno la location sarà decentrata in più impianti sportivi di Verona: stadio Bentegodi, l’Agsm Forum, il PalaMasprone, il Bmx Olimpic Arena, l’antistadio Tavellin e lo stadio Olivieri saranno queste le strutture  che ospiteranno le diverse discipline sportive.

<< questa edizione sarà un simbolo per tutto lo sport in generale, – così esordisce Filippo Rando – con particolare riferimento a quello dilettante amatoriale. Per causa di forza maggiore abbiamo dovuto saltare l’appuntamento di marzo che è stato solo rimandato: a settembre saremo infatti presenti con un nuovo format logistico per presentare all’aria aperta tutto ciò che fa sport. Stiamo mandando un segnale forte perchè a pochi giorni dalla ripresa delle attività sportive ufficiali, facciamo sapere che il ritorno alla normalità è quasi vicino.>>

Quante saranno le discipline presenti non è dato sapere, perchè l’Assessorato è nella fase organizzativa ma sicuramente ci saranno più presenze rispetto alla scorsa edizione:

<< SportExpo è stato pensato soprattutto in sicurezza ed è per questo motivo che abbiamo scelto una soluzione open air che permetterà di muoversi con meno limitazioni, confidando che, magari, le nuove ordinanze per il 12 e 13 settembre siano ancor meno restrittive, per garantire ai giovani di approcciare gli sport preferiti senza correre alcun tipo di rischio. Questa soluzione convoglierà sicuramente più sportivi, perchè come sempre l’accesso sarà gratuito.>>

Numerose quindi le discipline sportive presenti e ci sarà la possibilità di parlare di sport a 360 gradi anche in qualche convegno gli argomenti dei quali saranno tutti di natura sportiva.

<<…ci saranno delle sorprese che non vogliamo rivelare ed appunto alcune conferenze; oltre agli eventi organizzati per giovani dai 5 ai 14 anni, avremo anche una special edition, la  sport expo bynight con attività in notturna, dedicate ai ragazzi da 15 anni in su; l’approccio ai diversi sport è permeato da un’unica filosofia, quella di vivere lo sport secondo uno stile di vita più sano.>>.

Concludiamo questo articolo con alcuni aggiornamenti sulle strutture sportive a Verona, alcuni cantieri sono aperti per ristrutturazioni oltre al progetto del nuovo Bentegodi che in molti si aspettano.

<< …innanzi tutto abbiamo iniziato – così conclude Filippo Rando – l’iter di avvicinamento sulla costruzione del nuovo stadio Bentegodi, è in corso la procedura burocratica dalla quale attendiamo risposte;  verrà ultimato il palazzetto “Le Grazie” di Borgo Roma, un’opera da 4 milioni di €, che consentirà di ampliare l’offerta di strutture sportive indoor a disposizione dei veronesi, poi a fine agosto verrà concluso il progetto per le Piscine Lido con inizio lavori nel 2021, a settembre inizierà la ristrutturazione della palestra di Novaglie e della tensostruttura Avesani, mentre la sistemazione degli spalti del Consolini è programmata per l’autunno.>>

Altre cose al momento Filippo Rando non aggiunge: arrivederci dunque al prossimo articolo: SportExpo 2 nel quale sveleremo sutte le novià e il programma dettagliato.

Per chi volesse partecipare come espositore o semplicemente come visitatore, si potrà registrare sul sito http://sportexpoverona.it/ e sulla pagina facebook https://www.facebook.com/sportexpo.verona/.
La registrazione, essendo l’ingresso gratuito alla manifestazione, ha l’unico scopo di gestire correttamente i flussi dei partecipanti.
Prima di tutto la sicurezza.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •