Volley Campionato Nazionale serie B maschile Girone C2
5° giornata girone d’andata
di Paolo Petrin

La formazione padrona di casa, priva dei due opposti titolari, si è trovata a disporre di poche soluzioni che hanno limitato la qualità e l’efficienza del gioco, soprattutto nei fondamentali. Il sestetto trentino, inoltre, è mancato anche in attacco dove diversi sono stati gli errori commessi, che alla fine sono risultati decisivi per una pesante sconfitta.

Il sestetto ospite, invece, ha messo in mostra il giovane palleggiatore Andrea Sterza che, specialmente nel secondo e terzo set, ha fatto vedere l’ottimo bagaglio tecnico di cui dispone, attraverso un’ottima distribuzione dei palloni. Tarocco, giunto in doppia cifra, ha fatto confermato la sua esplosività, anche dalla linea dei nove metri e Genovese, che riducendo al minimo gli errori, ha giocato quasi da veterano. Completata dal giovane libero Thomas Frigo la formazione veronese, seppur giovane, ha tutte le carte in regola per emergere nella categoria nazionale.

Miners Argentario Trento- Arredopark Dual Caselle 0-3  (1° set 23-25 2° set 18-25  3° set 17-25)

Miners Argentario Trento: Mazzola (12pt), Franceschini (12pt), Causchi, Petrich (5pt), Binioris (2pt), Bandera (2pt), Mentasti (5pt), Calliani, Rensi, Merz, Raffaelli(L).  Allenatore: Monica Dal Corso Assistente allenatore: Emiliano Iacomino  

Arredopark Dual Caselle: Alberti (12pt), Sterza, Genovese (16pt), Persona, Frigo(L), Speringo, Hernandez, Bernabè (1pt), Franchini, Bissoli (6pt), Caiola (5pt), Tarocco (16pt), Maroldi. Allenatore: Michele Marconi Assistente allenatore: Buzzacchi Ezio

All’inizio delle ostilità i veronesi sono scesi sul parquet schierando la diagonale composta da Bernabè e Genovese, Caiola e Bissoli centrali, Tarocco in banda e Frigo nel ruolo di libero. I trentini, dal canto loro hanno risposto con scelte quasi obbligate con Bandera in cabina di regia, Petrich in diagonale, Mazzola in banda e Raffaeli come libero. A completare la coppia di centrali formata da Franceschini e Mentasti.

LA CRONACA

I° SET. : Il primo pallone del match è un primo tempo di Caiola che finisce out. Ci pensa, tuttavia, Sasha Tarocco a ristabilire l’immediata parità in diagonale stretta. Il set continua sul punto a punto fino ad un out di Genovese e a un errore in attacco dei Miners che portano l’allenatrice locale a chiamare il primo time out, utile a ricaricare la formazione trentina che subito dopo, trova il vantaggio con un buon muro di Genovese. Gli ospiti, sostenuti a gran voce dai compagni seduti in panchina, rimangono comunque in partita senza perdere terreno. Si prosegue fino al 18 pari quando coach Marconi chiama il time out per i suoi. Dal rientro in campo diventa protagonista Tarocco che prima accorcia con una diagonale (23-21) e poi riduce ulteriormente le distanze (23-22) con un ace. Il sestetto veronese, grazie a due muri molto efficaci, completa la rimonta e conquista il sorpasso (23-24). Ci pensa, infine, un attacco di Alberti a chiudere il set sul 23-25.

2° SET I Miners Trento finiscono subito sotto (1-5) incapaci di arginare gli attacchi di Luca Alberti che non trova ostacoli nel muro avversario. Monica Dal Corso chiama un nuovo time out per cercare di scuotere la propria squadra ma lo sforzo risulta, purtroppo, vano in quanto il sestetto di casa compie ben due errori in battuta con il punteggio che si fissa sul 3-7. I trentini, tuttavia, non si arrendono e la loro reazione li porta a recuperare il distacco fino al 14-15. Le speranze di rimonta, però, vengono subito spente da Bissoli che allunga nuovamente (14-16). Successivamente ci pensa il neo entrato Alessandro Maroldi, che porta maggior equilibrio nella seconda linea e contribuisce allo strappo decisivo fino al 18-25 finale.

3° SET La terza frazione parte con un errore in ricezione della formazione veronese ma Luca Alberti fa subito valere la sua qualità a muro mentre l’intesa tra il palleggiatore Bernabè e gli attaccanti di banda Genovese e Tarocco consente al Dual Caselle di prendere nuovamente il largo (11-17). La formazione di Marconi, accumulato il vantaggio, prosegue dritta per la sua strada senza incappare in alcun cedimento e chiude il set sul 17-25, fissando il punteggio finale dell’incontro sullo 0-3 a favore del club veronese.

Dopo questa importante vittoria esterna, suggellata anche dai numeri, in particolare le positive percentuali fatte segnare in attacco da Tarocco (76%) e Genovese (62%), il sestetto di Michele Marconi, volge ora lo sguardo al prossimo impegno infrasettimanale di mercoledì 24 febbraio in trasferta a Mantova.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •