SportExpo. Vovinam Viet Vo dao.
di Thomas Ardieli
foto di Nicola Guerra

Tra le tante attività proposte a Sport Expo, salta all’occhio il Vovinam Viet Vo Dao; il nome è singolare ma è in realtà un’associazione ormai veterana della manifestazione: partecipa, infatti, a Sport Expo da 6-7 anni consecutivi. Il loro stand è stato ospitato all’interno del Palazzetto dello Sport e ad accoglierci è l’esperto Gianpiero Martarello, maestro responsabile di Vovinam e presidente del sodalizio per quanto riguarda l’attività nel veronese. Martarello ci ha spiegato come Vovinam sia una specie di universo, sottolineando come i giovani siano al centro del loro progetto:
«In Italia il Vovinam Viet Vo Dao è un’associazione nazionale che conta diversi centri sparsi in tutta Italia: solo a Verona è presente a Borgo Roma, San Giovanni e Soave. Stefano Finato (direttore tecnico) e il sottoscritto, rappresentiamo i gradi più alti in Italia e un punto di riferimento per gli appassionati della disciplina. Il Vovinam è un’arte marziale 5 volta millenaria e si caratterizza per il fatto che la sua evoluzione è legata alla storia del popolo vietnamita e alla sua anima. La sua concretizzazione a livello mondiale è avvenuta negli ultimi 80 anni e l’Associazione Nazionale ha mosso i suoi primi passi tra il 1990 e il 1993».
Gianmpiero è successivamente entrato più nel dettaglio, spiegandoci un po’ gli stilemi di questa disciplina, di modo da poterla comprendere e conoscere meglio. Il simbolo del Vovinam Viêt Võ Ðâo è il bambù, immagine di rettitudine, agilità della costanza e del disinteresse.
Il saluto significa: “Mano d’acciaio sul cuore di bontà”.
Il motto è “essere forte per essere utile” (forte fisicamente, mentalmente e moralmente).
Il principio cardine è: Armonia tra la forza e l’agilità.
La divisa si chiama “Vo Puch”.

La tenuta ufficiale vietnamita è blu. Il Vo Phuc nero è esistito tra il 1973 ed il 1990 per lo sviluppo dell’arte al di fuori del Vietnam. Dopo la decisione del Maestro Patriarca Le Sang, il Vo Phuc blu è diventata la divisa ufficiale internazionale. Il Vovinam è, quindi, un’arte marziale che comprende diverse tecniche da affinare col tempo, in base al grado si ottiene una cintura e il colore della cintura corrisponde al livello di conoscenza del soggetto.

Per quanto riguarda i giovani, essi sono i protagonisti assoluti della giornata allo Sport Expo, dove sono stimolati, nel rispetto delle norme di sicurezza, a provare delle tecniche con l’utilizzo di sacchi in varie postazioni.
Lo scopo della giornata è quello di far riscoprire il piacere delle arti marziali ai più piccoli, visto che negli ultimi anni l’appeal per la disciplina non è a livelli altissimi.
Praticando un corso, all’età di sette anni il bambino può essere iniziato alla pratica: l’insegnamento è naturalmente adattato alla loro morfologia e alla loro età.
Ciò consiste in una iniziazione, una preparazione alla vera pratica del Vovinam Viêt Võ Ðâo: cultura fisica, agilità, tecniche di base, giochi educativi e studio delle forme (Quyen). Il bambino viene, poi, orientato verso la conoscenza e la padronanza del proprio corpo. La disciplina lo aiuta a trovare l’essenza corporale, l’agilità ma anche a sviluppare la confidenza in sé, a vincere la timidezza e a canalizzare l’aggressività latente.

Nessuna violenza è istigata nella sua evoluzione, ma viene invece promossa la ricerca permanente dell’equilibrio, della perfezione dei movimenti, dell’estetica e dell’efficacia delle concatenazioni, che consentono un profondo rispetto del partner e uno spirito di disciplina che definisce le regole e gli usi da rispettare a riguardo di sè stesso e degli altri.

Una disciplina dalla storia affascinante e suggestiva, che incarna non solo i valori dello sport ma quelli di una vera e propria filosofia: questo è il Vovinam Viet Vo Dao.

I principali eventi sportivi di SportExpo2020 sono stati presentati su SportExpoMagazine.
Chiedete copia all’Assessorato allo Sport del Comune di Verona (dr. Filippo Rando) oppure a associazione@giovanigol.it
Per eventuali foto: redazione@giovanisport.it

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •